Riduzione TARI, regolamento verde e mozione sulle piazze deliberati in Consiglio Comunale.

Un Consiglio Comunale, quello di giovedì 30 giugno a Vezzano, denso di importanti novità per la comunità vezzanese e per le attività produttive del territorio.

Nelle variazioni di Bilancio per l’anno 2020 è stata infatti deliberata la riduzione del 50% della quota variabile della TARI per le utenze non domestiche, quota direttamente legata ai servizi di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti.

“Ottimo lavoro dell’Assessore al Bilancio Paolo Francia che per la definizione della riduzione ci si è basato sui giorni di effettiva chiusura delle utenze non domestiche a causa del lockdown per Covid19 – ha dichiarato il sindaco Stefano Vescovi – una riduzione quindi della TARI di cui beneficeranno tutte quelle attività per le quali è stata disposta la sospensione e la successiva riapertura con i provvedimenti governativi ovvero quelle attività che hanno comunque risentito negativamente degli effetti economici della pandemia”.

Approvato all’unanimità inoltre il “Regolamento Comunale del verde pubblico e privato e per la tutela dei suoli e del territorio” di cui il Comune di Vezzano sul Crostolo era sprovvisto, regolamento precedentemente licenziato dalla Commissione Consiliare Statuto e Regolamenti.

Prosegue il Sindaco Vescovi: “Un ringraziamento va da parte mia a tutta la Commissione Consiliare, ed in particolare al suo Presidente Mario Rattu, per l’ottimo lavoro svolto, a dimostrazione di come maggioranza e minoranza possano, lavorando insieme, raggiungere risultati proficui per il bene comune”.

Ultima, ma non sicuramente per importanza, la mozione presentata dal gruppo di maggioranza “SìAmo Vezzano”, ed approvata, relativa al proseguimento dell’iter di progettazione per le migliorie e la messa in sicurezza del centro del capoluogo, per il passaggio perciò dal progetto preliminare ad oggi approvato all’elaborazione del successivo progetto definitivo/esecutivo nel quale verranno definiti i dettagli realizzativi, tempistiche ed i costi specifici dell’intervento.

Conclude il Sindaco Stefano Vescovi: “Per 3/4 del progetto – Piazzetta Pellizzi, Piazza della Vittoria, Via Roma Sud – abbiamo incontrato l’apprezzamento anche delle minoranze. Relativamente a Piazza della Libertà, che a livello economico sarà l’intervento meno dispendioso, attendiamo le osservazioni da parte delle opposizioni per migliorarne il progetto non avendone trovata la piena soddisfazione; continueremo inoltre la condivisione con l’intera cittadinanza passo dopo passo”.

Nota: foto di archivio ante Covid-19

Pubblicato in Notizie