A Vezzano il Natale si festeggia con l’inaugurazione della scuola

La comunità di Vezzano sul Crostolo quest’anno festeggerà il Natale assieme agli alunni e agli insegnanti nel loro ultimo giorno di scuola. E ci sarà un regalo del tutto speciale: la nuova ala della plesso scolastico.

Sabato 22 dicembre alle ore 10.30 avrà infatti luogo l’inaugurazione del rinnovato plesso scolastico di Vezzano a seguito dei lavori di ampliamento e adeguamento funzionale alla presenza delle autorità cittadine, cui interverranno il Governatore dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini e il Sottosegretario alla Presidenza della Regione Giammaria Manghi.

“Siamo oltremodo contenti e soddisfatti di aver portato a termine una sfida che ci ha visti impegnati in questi anni: quella di mettere in sicurezza e riqualificare tutti gli edifici scolastici del nostro Comune – ha dichiarato il Sindaco Mauro Bigi. – Possiamo infatti affermare che la scuola è stata una delle priorità del nostro mandato amministrativo. Impegno che si è concretizzato in servizi e qualificaste proposte progettuali ma per il quale l’investimento maggiore, in termini economici, è stato sicuramente quello nelle strutture”.

Infatti le scuole pubbliche presenti sul territorio vezzanese, la scuola primaria di La Vecchia e il plesso di Vezzano, sono ora edifici rinnovati, sicuri e maggiormente rispondenti alle attuali esigenze didattiche.

In pochi anni l’Amministrazione Comunale è riuscita in un’impresa importante e incredibile allo stesso tempo: consolidamento sismico e rinnovo dei locali della scuola di La Vecchia, adeguamento sismico e ristrutturazione degli spazi esistenti della scuola del capoluogo e ora anche ampliamento della stessa.

Tutto questo è stato il frutto delle scelte dell’attuale giunta e di quella precedente, sempre guidate dal Sindaco Bigi, ma anche di una sinergia tra enti per quanto riguarda la sostenibilità economica di questi progetti: la Provincia di Reggio Emilia, il Ministero dell’Istruzione, la Regione Emilia-Romagna e il Comune.

Un investimento, per quanto riguarda la scuola di Vezzano, di oltre 1,3 milioni di euro così ripartito: la metà dei fondi giunti dalla Regione attraverso il piano del Governo Renzi “Italia Sicura” e la restante parte attraverso l’accensione di un mutuo da parte del Comune.

“L’inaugurazione di un edificio pubblico è sempre un momento importante per una comunità soprattutto se si tratta di una scuola, perché la scuola riguarda e interessa tutti – ha dichiarato Ilenia Rocchi, Vice Sindaco e Assessore all’Educazione e alla Cultura. – La scuola è il luogo in cui si forma la personalità dei ragazzi, in cui si radicano i loro valori, si definiscono e consolidano le loro speranze; è il luogo in cui gli studenti mettono alla prova la loro intelligenza e creatività, il luogo in cui nascono relazioni e amicizie”.

Prosegue il Vice Sindaco Rocchi: “Per questo la scuola deve continuare ad essere di tutti e per tutti, strumento di uguaglianza e promozione sociale, baluardo della Democrazia”.

La riorganizzazione interna effettuata lo scorso anno, che aveva consentito di ampliare le aule rendendole più luminose e accoglienti, aveva però privato l’edificio vezzanese di alcune aule “speciali” e dell’aula magna; con il nuovo ampliamento gli alunni e insegnanti avranno ora a disposizione spazi funzionali dove poter tenere riunioni e assemblee e svolgere nel miglior modo possibile le attività didattiche e laboratoriali.

“Con questo ampliamento poi la scuola si apre al paese – interviene il Sindaco Bigi – non solo grazie all’imponente scalinata che si protende verso Piazza della Vittoria, ma soprattutto perché gli ampi spazi del nuovo edificio potranno essere utilizzati per organizzare momenti collettivi dedicati alla comunità vezzanese”.