Un anno di casetta dell’acqua

Risparmiate oltre 177 mila bottiglie di plastica da 1,5 litri.

Si può scegliere tra gassata e naturale; acqua buona e controllata, a chilometro zero. E’ il servizio pubblico di erogazione dell’acqua offerto dal distributore, noto come casetta dell’acqua, di Via Tintoria.

“Grande è la soddisfazione dell’Amministrazione Comunale per il bilancio più che positivo che arriva dalla scelta fatta per l’installazione del distributore di acqua pubblica che garantisce un beneficio per le famiglie ma soprattutto per l’ambiente – ha dichiarato l’Assessore al Bilancio Stefania Colli. – Nei 368 giorni presi in considerazione, la casetta dell’acqua ha erogato 265 metri cubi d’acqua, con una media giornaliera di 0,7 metri cubi, a dimostrazione del gradimento per l’iniziativa da parte dei cittadini”.

Sono infatti notizie molto positive per l’ambiente quelle che arrivano dai dati sui consumi relativi al distributore di acqua pubblica di Vezzano sul Crostolo, realizzato dal Comune in collaborazione con IREN che lo gestisce da un anno.

Tra inizio novembre 2016 e metà novembre 2017 “l’acqua del sindaco”, erogata dall’impianto della zona sportiva di Via Tintoria, ha permesso di risparmiare ben 176.667 bottiglie di plastica da 1,5 litri, corrispondenti complessivamente a 6,2 tonnellate di PET, evitando lo spreco di 264 metri cubi d’acqua necessari al ciclo produttivo di queste ultime, l’utilizzo di 11,7 tonnellate di petrolio e il rilascio di 16,1 tonnellate di anidride carbonica.

Prosegue l’Assessore Colli: “Il dato realativo alle tonnellate di plastica non prodotte e quindi non trasportate per riciclo o smaltimento è un altro importante e significativo dato a favore di questa scelta sostenibile”.

Pubblicato in Comunicati