Il Comune di Vezzano chiede i dati ai Monopoli di Stato

Il sindaco di Vezzano sul Crostolo Mauro Bigi e l’Assessore al Welfare Franco Stazzoni chiedono all’Agenzia dei Monopoli di conoscere il flusso di denaro derivante dal gioco d’azzardo riguardante il territorio del proprio Comune.

“Come Amministratori abbiamo la necessità di conoscere questi dati come primo ed indispensabile elemento per una lotta al gioco d’azzardo più consapevole” ha dichiarato il Sindaco Mauro Bigi.

Cresce anche sul nostro territorio provinciale la mobilitazione degli Amministratori locali che chiedono all’Agenzia dei Monopoli di Stato che controlla flussi, dati e regolarità dell’azzardo legale italiano per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, i numeri sul gioco d’azzardo.

Pochi giorni fa il Sindaco Mauro Bigi ha infatti indirizzato una richiesta formale ai Monopoli chiedendo dettagli sullla raccolta monetaria per tipologia di gioco negli anni 2015 e 2016 relativamente al Comune di Vezzano sul Crostolo, nonché, per ciascuna tipologia, l’ammontare della quota trattenuta che va ai concessionari e della quota trattenuta che va all’erario.

«Il contrasto al gioco d’azzardo – dichiarano il Sindaco Bigi e l’Assessore Stazzoni – si combatte anche con la trasparenza dei numeri che riguardano questo fenomeno, indispensabile per avere una chiara percezione del problema che, oltre ad avere conseguenze in ambito sociale e sanitario, ha anche ricadute sull’economia del nostro territorio”.

Prosegue l’Assessore Stazzoni: “La richiesta ai Monopoli conferma l’impegno che la nostra Amministrazione Comunale sta portando avanti da anni per contrastare il gioco d’azzardo patologico, impegno che come primo passo ci ha visto aderire al Manifesto contro il gioco d’azzardo, cui hanno fatto seguito un’azione di sensibilizzazione sul problema e l’attivazione del Registro Marchio Slot FreE-R cui ad oggi hanno aderito 8 tra esercizi commerciali e circoli”.

Pubblicato in Comunicati