Vezzano punta sulle scuole

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Vezzano sul Crostolo nel sostenere e promuovere proposte educative rivolte alle scuole statali presenti sul territorio comunale, attraverso progetti specifici, il sostegno del Piano dell’Offerta Formativa (POF) e la partecipazione alle spese di funzionamento dei due plessi scolastici per un totale, stanziato nel Bilancio di previsione approvato a fine gennaio, di 27.000 €.

“Confermiamo anche quest’anno il finanziamento diretto di alcuni progetti che, nel rispetto degli obiettivi fissati dal Consiglio d’Istituto, si propongono obiettivi educativi importanti quali l’inclusione, l’educazione ambientale, la promozione della storia locale, l’educazione musicale e il teatro – ha dichiarato Ilenia Rocchi, Vice Sindaco e Assessore all’Educazione. – Accanto a proposte educative ormai consolidate – come il progetto di educazione motoria per le classi delle scuole primarie, lo sportello psicologico ed i progetti di educazione alla sessualità e all’affettività per gli alunni delle scuole medie – nel nuovo anno scolastico l’Amministrazione Comunale ha previsto di sostenerne altre nuove o sempre più articolate”.

Prosegue il Vice Sindaco Ilenia Rocchi: “Tra queste, in particolare, il progetto Un nome, un volto, una storia in collaborazione con Istoreco che ha come finalità la promozione della memoria dei fatti legati all’eccidio de La Bettola coinvolgendo, ormai da qualche anno, i ragazzi delle classi terze della Scuola Media di Vezzano”.

Per quel che riguarda l’educazione ambientale, in collaborazione e grazie al contributo di Iren, il Comune promuove interventi di sensibilizzazione alla nuova raccolta capillarizzata in tutte le scuole e di educazione al rispetto dell’ambiente nelle classi primarie, utilizzando, quest’anno, il linguaggio teatrale.

A questi si aggiungono, grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna, i progetti sui temi delle pari opportunità e della prevenzione di ogni forma di violenza e discriminazione di genere che verranno proposti nelle scuole dei Comuni che fanno parte dell’Unione Colline Matildiche.

Numerosi poi i servizi che, sostenuti economicamente dal Comune per un ulteriore importo di 160.000 €, concorrono a garantire il diritto allo studio: la presenza degli educatori che affiancano gli alunni diversamente abili, la fornitura gratuita dei libri di testo alla scuola primaria, il servizio di pre-scuola gratuito, come pure il CEP (Centro Educativo Pomeridiano) e il servizio di trasporto scolastico con tariffe invariante da ormai una decina di anni.

“Per l’Amministrazione Comunale di Vezzano la scuola continua ad essere una priorità – ha affermato il Vice Sindaco Rocchi; – non solo il sostegno all’offerta formativa, non solo l’attenzione rivolta ai servizi scolastici, ma anche un importante investimento che porterà, a partire dall’estate 2017, all’ampliamento e miglioramento sismico del polo scolastico di Vezzano per renderlo più funzionale, moderno, accogliente e sicuro”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *